Riflessioni di donna: UNA NOTTE DELL’ANIMA

la notteCi sono dei momenti nella vita nei quali sembra di entrare nel cuore della notte. Si intravedono appena le antiche cose che hanno perso la  loro lucentezza, la loro forza, la loro visibilità, il loro significato. Eppure è proprio in questo buio che la prima stella  si fa più luminosa, annunciando una notte stellata ed infiniti mondi da scoprire.

Vuoi essere tu sia notte che stella?

Forse ci incontriamo in questo momento della tua vita che chiami “buio” ma che si è preparato da lungo tempo, attraverso tutte le frasi scontate tramandate di madre in figlia, di generazione in generazione. E’ il momento in cui gli sguardi degli uomini, dalla linea delle gambe, del petto, degli occhi, superata anche la linea della tua testa, passa sopra ai capelli, guardando oltre l’infinito. Ti senti all’ultima fermata. “Qui finisce la tua fertilità” ti hanno detto, senza aggiungere che la fertilità fisica è altro dalla tua fertilità del tuo essere donna. Cominci ad intuire che il divenire non è diventare qualcos’altro di diverso e di migliore ma che è abbracciare tutti i lati conosciuti e non conosciuti della tua preziosa Vita, bui o luminosi appunto, senza escluderne alcuno.