Come creare con la carta

Creare fogli di carta, utilizzando la carta igienica, può sembrarti un procedimento complesso e difficile. Niente di più lontano dalla realtà. E’ invece molto divertente e veloce e non richiede abilità particolari. I bambini si divertono moltissimo e vivono la gioia del vedere nascere un foglio di carta sotto i loro occhi, in modo semplice, veloce e… colorato. Quando parlo di BAMBINI intendo i bambini di tutte le età. Anche quello che ogni tanto protesta dentro di te e che tu fai finta di non sentire.

Ora voglio spiegarti la tecnica del foglio base. Una volta sperimentata questa potrai poi apportare a tuo piacimento tutte le modifiche che vorrai, cambiando semplicemente gli spessori, i formati, i colori, i materiali da inserimento, ecc.

Per descriverti il procedimento mi aiuterò con le immagine tratte dal mio speciale libro ebook Carta Igienica per l’Anima nel quale ho descritto tutte le tecniche che si possono utilizzare per creare fogli di carta, su come fare gli inserimenti nei fogli di carta, di come decorarli e renderli preziosi per farne dono a chi più ti sta a cuore.

Anzi, devo dire che questa tecnica funziona bene anche con i cosiddetti “nemici”. Un piccolo libro di carta igienica può alleggerire il rapporto con una suocera o con una nuora, addolcire una collega o un collega d’ufficio, riparare ad un torto subito o fatto. Scopri tu in quali altre occasioni un piccolo foglio di carta igienica creato da te può alleggerire situazioni anche pesanti.

MATERIALI:

  • materialecartaigienica SACCHETTI DI PLASTICA
  • CARTA  IGIENICA BIANCA O COLORATA
  • COLLA TIPO VINILICA
  • UNO O PIU’ BARATTOLI DI VETRO O PLASTICA
  • UNO O PIU’ PENNELLI GROSSI  TONDI A MANICO LUNGO
  • EVENTUALI COLORI (ACRILICI, TEMPERE, ACQUERELLI, ETC..)

 

 

 

PROCEDIMENTO:

1.    Stendi sul tavolo il sacchetto di plastica aperto sui lati come base per la stesura della carta igienica. La carta igienica da bagnata si attaccherà al foglio di plastica che potrà essere agevolmente spostato, una volta finito il lavoro, per lasciar libero il tavolo. Una volta asciutto il foglio si staccherà senza alcuna difficoltà.

2.    Prepara delle strisce di carta igienica a seconda della lunghezza e dell’altezza del foglio che ti appresti a realizzare. RICORDATI però di non superare mai il bordo del sacchetto di plastica, altrimenti quando lo sposterai per mettere il foglio ad asciugare, si romperà.

3.    Stendi le strisce di carta igienica in ORIZZONTALE in modo che si sovrappongano un poco l’una sull’altra. Finito il primo strato, continua a fare un altro strato ma questa volta metti le strisce in VERTICALE. Questo darà una maggiore consistenza alla  carta.

4.    Immergi il grosso pennello rotondo nella colla vinilica già diluita con acqua (1a10 circa) e bagna i quattro angoli del foglio così che si fissino alla plastica e non possano più muoversi. Questo è indispensabile quando ci sono molti bambini che durante il lavoro possono spostare il materiale o quando si lavora all’aria aperta ed un alito di vento vuol venire a giocare con il nostro foglio.

5.    Ora procedi a bagnare tutto il foglio con il pennello TENUTO IN PERPENDICOLARE SUL FOGLIO in modo tale che non strappi la carta igienica. Il movimento è tipo tampone, non tipo pennellata. Tamponando la carta con abbondante acqua e colla, tutti gli strati di carta igienica ne saranno ben imbevuti. Se usi invece il movimento orizzontale tipo pennellata solo lo strato superficiale resterà impregnato di acqua e colla. Quando girerai il foglio asciutto vedrai che la carta igienica nel retro è rimasta ancora asciutta e fragile. Anche se in questa fase del lavoro la carta è molto fragile e si può rompere facilmente, una volta asciutta, ti meraviglierai tu stessa di che bel foglio resistente è diventata.

6.    Una volta che hai bagnato tutto il foglio, prendi la plastica dagli angoli opposti e, il più attentamente possibile, posizionalo per terra e lascialo asciugare.  Se sei fortunata il sole ti darà una mano. Di solito basta una notte perché un foglio di questa consistenza sia perfettamente asciutto. Se hai usato troppa colla (non preoccuparti perché man mano che fai esperienza capirai da sola le dosi più adatte) ti sarà chiesto soltanto di avere pazienza qualche ora in più prima di gustare il tuo risultato. Non tentare di asciugare la carta con il phon perchè rischieresti  di strappare la carta ancora bagnata e di consumare inutile elettricità. Ogni tanto esercitare la pazienza nutre l’animo.

7.    Una volta asciutto, come già ti ho anticipato,  il foglio diventerà molto resistente e facile da staccare dal telo di plastica. Noterai subito che il retro del foglio non è bello tanto quanto il lato davanti e nel mio e-book, a pagina 35, potrai trovare tutti i suggerimenti adatti per ovviare a questo. Dipende sempre dal tipo di creazione che vuoi realizzare.

.

Ecco due fogli finiti realizzati con la tecnica del foglio base:

SANYO DIGITAL CAMERA

CIELO

 

 

 

 

 

Dall’ebook Carta Igienica per l’Anima:

Ora che sai come fare il foglio base hai tutto ciò che ti serve per iniziare la tua magnifica avventura nel FANTASTICO MONDO DELLA CARTA IGIENICA.

Scopri l’ebook “Carta Igienica per l’Anima“e vedrai come:

·         creare fogli di formati diversi

·         modificare il classico bordo lineare

·         come inserire materiali vari tipo caffè, lana, perle, foglie, ecc.

·         realizzare libri speciali usando formati inusuali per un libro come solitamente lo intendiamo ( a rotolo, a tubo, a fisarmonica, ecc. )

·         …e molto altro.

Lascia un commento